Le origini

L'I.R.A.S. ha avuto origine dall'unione di singoli istituti, fondati grazie a lasciti testamentari, che erogavano gratuitamente assistenza alle persone in condizioni di bisogno. Gli Istituti noti come Casa di Riposo, Pio Luogo del Lazzaretto, Convitto Maschile, Convitto Femminile, Fondazione San Giorgio e Legato Angeli, sono così descritti nello Statuto dell'Ente:
"La Casa di Riposo venne istituita sin dall'anno 1822, mercè elargizione di benemeriti cittadini con intendimento di bandire la questua dalla Città. La Casa di Riposo aveva per iscopo di accogliere gratuitamente, sino alla concorrenza delle proprie rendite disponibili, tutti quei poveri d'ambo i sessi appartenenti al Comune per nascita o per acquistato domicilio di soccorso, che non fossero validi al lavoro, che non fossero ammalati cronici, che non avessero mezzi di sussistenza, né parenti tenuti legalmente a loro somministrarli.

La Casa Pia, conosciuta sotto il nome di Lazzaretto e aggregata alla Casa di Ricovero sin dal 1822, fu istituita con atto testamentario del 20 aprile 1506 dal benemerito cittadino Don Francesco Giovanni Pilon e venne destinata all'accoglimento di malati affetti da contagio.

Il Convitto Maschile sorse il 1° maggio 1617 per disposizione testamentaria della Signora Girolama Castella Mattarella; fu eretto in Corpo Morale dalla Serenissima Veneta Repubblica col Dogale Decreto 18 giugno 1654 e, col Regio Decreto 31 agosto 1873, ne venne confermata la personalità giuridica. Suo scopo era di accogliere e mantenere gli orfani della Città, di provvedere alla loro istruzione, di avviarli a qualche professione arte o mestiere in modo che, uscendo dal Convitto, potessero provvedere da se stessi al loro sostentamento.

Il Convitto Femminile sorse il 18 luglio 1615 per disposizione testamentaria del Signor Carlo Battaglia. Fu eretto in Corpo Morale dalla Serenissima Veneta Repubblica col Dogale Decreto 11 dicembre 1616 e, col Regio Decreto 31 agosto 1873, ne venne confermata la personalità giuridica e costituito in forma autonoma. Suo scopo era di accogliere e mantenere le giovani orfane della Città e del Polesine e di provvedere alla loro educazione morale, alla loro istruzione ed in ispeciale ai lavori donneschi, in modo che potessero divenire sagge e utili madri di famiglia e provvedere da sé al proprio sostentamento."

Con Regio Decreto del 07/03/1895 la Casa di Riposo, il Pio Luogo Lazzaretto, il Convitto Maschile e il Convitto Femminile, vennero raggruppate negli Istituti Riuniti di Assistenza Sociale.

La Fondazione San Giorgio aveva lo scopo di provvedere gratuitamente, secondo i propri mezzi, al ricovero e al mantenimento in colonia dell'infanzia della provincia di Rovigo; con DPGR n. 2431 del 30/09/94 è stata anch'essa accorpata agli Istituti Riuniti di Assistenza Sociale.

Il Legato Angeli, per ultima volontà del defunto Conte Domenico Angeli, è sorto nel 1876 affinché le rendite dei beni immobili oggetto del legato venissero impiegate a vantaggio dei poveri e degli indigenti delle parrocchie del Duomo, di San Francesco e di Santa Giustina; lo Statuto, approvato con DPGR n. 159 del 14 febbraio 1985, aggiornò le finalità del legato alle mutate condizioni di territorio e di vita sociale e le collocò nel contesto del Comune di Rovigo; con Decreto del dirigente del dipartimento Servizi Sociali n.78 del 06/12/96 è stato raggruppato negli Istituti Riuniti di Assistenza Sociale.

La fusione degli Enti sopra richiamati, per decisione assunta dal Consiglio d'Amministrazione degli Istituti Riuniti di Assistenza Sociale di Rovigo, n.259/03 del 30 dicembre 1996, ha dato origine all'Istituto Rodigino di Assistenza Sociale (I.R.A.S.).